Get Adobe Flash player

LE NOVITA' DA SCOPRIRE DI ALVERNIA DI RHONE ALPES

 

Una posizione eccezionale, nel cuore dell’Europa e della Francia, un accesso comodo grazie ai 3 aeroporti di Lione, Ginevra e Clermont-Ferrand, una rete ferroviaria sviluppata: la nuova regione Alvernia Rodano-Alpi offre varietà di paesaggi e un turismo declinato per tutte le quattro stagioni. La regione è facile da raggiungere: da qualche anno ormai il TGV Francia / Italia passa per Chambéry e Lione, oltre a linee aeree regolari e a partire dall’ 8 marzo una linea diretta TORINO / LIONE operata dalla compagnia Twinjet… e in auto o bus l’accesso dal tunnel del Fréjus o del Monte-Bianco. Una vera « collezione » di destinazioni per tutti i gusti e tutte le esigenze, con mete importanti come Lione, capitale europea, il Monte-Bianco, la vetta più alta d’Europa, l’Ardèche e la Drôme a sud, l’Alvernia con le sue grandi distese intatte e la Catena dei Vulcani, senza dimenticare località di sport invernali famose, come Megève , Courchevel, Chamonix, Les 2 Alpes. In fatto di cultura: 5 siti e destinazioni patrimonio dell’ UNESCO fra cui Lione, con i suoi quartieri rinascimentali e la Presqu’ile, Saint-Etienne, città creativa dell’ UNESCO, La Grotta « Chauvet » classificata patrimonio dell’UNESCO da giugno 2014 e la sua copia, La Cattedrale di Puy-en-Velay e la chiesa di Notre Dame du Port a Clermont Ferrand incanteranno tutti coloro che amano la cultura, la storia e le scoperte. La regione rivela autentici tesori, come il Monastero Reale di Brou a Bourg-en-Bresse, il Monastero della Grande Chartreuse nell’ Isère, il musée des Confluences a Lione, il Museo di Grenoble, il museo delle Belle Arti di Chambéry, il centro nazionale dei Costumi di Scena a Moulins . Numerosi e vari festival scandiscono tutto l’anno : Jazz à Vienne a giugno, Cabaret Frappée a Grenoble a luglio, Festival Berlioz a la Cote Saint André e il Festival de la Chaise Dieu nell’ Alvernia ad agosto, Les Nuits Romantiques a Aix-les-Bains a settembre ….. La gastronomia è protagonista con grandi formaggi, 21 a denominazione d’origine su 45 in Francia, una gran varietà di vini, dai Côtes du Rhône, al Beaujolais, i vini della Savoia, i Côtes d’Auvergne, il Saint Pourçain……. Ed è la seconda regione stellata, 93 chef stellati fra cui 7 chef 3 stelle come Paul Bocuse a Lione, Georges Blanc a Vonnas (Ain), Michel Troisgros a Roanne (Loire), Anne-Sophie Pic a Valence (Drome) , Emmanuel Renaut a Megève, René e Maxime Meilleur a Saint-Martin-de-Belleville e Régis Marcon a Saint Bonnet-le-froid… La regione conta anche 22 « Più Bei Villaggi di Francia » ed è la prima regione francese per il termalismo (Vichy, Evian, Aix-les- Bains, …..) e uno spazio perfetto per quanti amano la natura.

www.auvergnerhonealpes-tourisme.com / www.rendez-vous.tv

 

CHAMBERY

«Se c’è una città al mondo in cui si gusta la dolcezza di vivere in modo piacevole e sicuro, è Chambéry!»

Jean-Jacques Rousseau. Comoda da raggiungere in TGV, da Milano e Torino, a 10 minuti da lago di Bourget, il più grande lago naturale di Francia (e nell’Abbazia di Hautecombe sul lago sono sepolti i sovrani di Casa Savoia, l’ultimo re d’Italia Umberto II e la Regina Maria José), a due passi dalle più grandi stazioni sciistiche delle Alpi Francesi, dal Parco Nazionale della Vanoise e dai Parchi Naturali Regionali dei Bauges e della Chartreuse, Chambéry esprime l’Arte di Vivere alla francese con un tocco all’italiana! Città d’arte e storia, con il castello dei duchi di Savoia, i suoi palazzi in stile italiano, la cattedrale (all’interno il più grande trompe l’oeil d’ Europa), facciate con i colori del Regno di Sardegna, la Fontana degli Elefanti, il Gran Carillon di campane... E le architetture contemporanee di Mario Botta e della Scuola Ticinese. Anche nelle specialità del gusto di Chambéry c’è un tocco italiano. Per esempio nel Vermouth e nella pasta fresca (crozets, taillerins ovvero tagliolini…), come in Italia: storia e tradizione sono simili. Vini, il cioccolato (il tartufo di cioccolato è stato inventato a Chambéry nel 1895). Indispensabile in cucina, l’Opinel, coltello dall’impugnatura di legno con lama a serramanico, si fabbrica qui! Il Museo di Belle Arti conserva la prima collezione di pittura italiana dal XIV al XVIII secolo di Francia, dopo il Louvre, e una prestigiosa collezione di dipinti del XIX e inizi XX secolo. La Sainte Chapelle del castello dei duchi di Savoia ha ospitato la Santa Sindone (oggi a Torino) per oltre 125 anni: ora una copia è esposta qui e un’altra nella cattedrale.

 

2 NUOVI HOTEL 5* E 3* - 3 CASTELLI – HOTEL

 

Petit Hôtel Confidentiel 5* - Un delizioso boutique hôtel ai piedi del castello dei duchi di Savoia che ha ottenuto 5*. Atmosfera intima, in uno splendido palazzo del XV secolo dal look design elegante, 11 camere e suites di grande confort, tutte diverse. E molti progetti….

 www.petithotelconfidentiel.com

Kyriad Chambéry Centre Curial 3* - Totalmente rinnovato, l’Hôtel Kyriad Chambéry Centre Curial ha ottenuto a inizio 2016 le 3 stelle. 149 camere e appartamenti con angolo cottura, e una nuova e più ampia sala colazione.

www.kyriad-chambery-centre-curial.fr

Hôtel Le Château de Candie, 4* - Un tipico castello savoiardo del XIV secolo a dominare la città... 25 appartamenti e suites raffinati, gran ristorante, parco di 6 ettari, piscina.

www.chateaudecandie.com

Hotel Les Saint-Pères - Nel verde, sullo sfondo del lago di Bourget, a due passi da Chambéry, in una storica casa di famiglia. 12 camere e suites, gran ristorante, parco, piscina, eliporto, vista da favola. www.hotelsaintperes.com

Le Château des Comtes de Challes, 3* - Un castello del XV secolo, hotel dal 1860, nel cuore di un grande parco. 54 camere e suites in 3 edifici di carattere, camini, parquet di legno, grandi soffitti, ristorante gastronomico e vini prestigiosi, piscina. www.chateaudescomtesdechalles.com

 

APPUNTAMENTI DI ANTIQUARIATO

- La «grande braderie» si svolge due volte all’anno: 23/24 aprile e 24/25 settembre 2016. Mercato di antichità, ogni 2° sabato del mese, piazza Saint-Léger, zona pedonale del centro storico. - Spettacoli gratuiti nel cortile d’onore del castello dei Duchi di Savoia e in diverse piazze di Chambéry, in luglio e agosto.

- Mercato di Natale nel centro storico: un villaggio di chalet savoiardi, Babbo Natale, le luci.

EVENTO 2016: CHAMBÉRY SU 2 RUOTE

Con la Vélostation e 85 km di piste ciclabili, Chambéry punta alle 2 ruote. Fra le manifestazioni ciclistiche: 13 marzo: Grand Prix de Chambéry, 16 aprile: Jeux Sprints scuola di ciclismo - 16 -19 giugno: Le Tour de Savoie Mont Blanc - 29, 30, 31 luglio: La Chambérienne, ciclosportiva - 5 agosto : Nocturne de Chambéry, percorso in città - 17 settembre: Cyclo-cross dei Monts.

SOGGIORNI E WEEK-END

Chambéry Tourisme & Congrès propone soggiorni e week-end a prezzi speciali negli hotel (2 - 5 stelle), compresa visita guidata del castello dei Duchi di Savoia e del centro storico, attività culturali e sportive (parapendio, cani da slitta, una crociera romantica sul lago di Bourget…), e naturalmente ristoranti gastronomici che utlizzano prodotti del territorio, come Les Tables de l’Alpe.

Tutte le offerte su : www.chambery-tourisme.com

CONTATTO

Gérard Charpin: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

T. +33 (0)4 79 33 81 61

www.chambery-tourisme.com

 

AIX-LES-BAINS RIVIERA DELLE ALPI

Lontano dal caos delle città come dall’animazione eccessiva delle località di vacanza più grandi, Aix-les-Bains, capitale del benessere, propone un’esperienza di soggiorno indimenticabile. Nel cuore di un territorio di acque e di natura, Aix è una destinazione poetica e un po’ segreta... Un ritorno a una «dolce vita», in cui il tempo scorre lento e consente di ritrovare l’essenziale: guardare, sentire, gustare, toccare… Che sia la città , con un patrimonio e siti culturali di prim’ordine, o il lago, Aix-les-Bains si rivela secondo i desideri di ciascuno... Aix-les-Bains è un autentico ritorno alle origini, il cui il lusso fa rima con il piacere del tempo, tutto da vivere.

5 ATMOSFERE DI VACANZA SU MISURA

Aix les Bains propone 5 atmosfere diverse per permettere agli ospiti di scegliere vacanze su misura con soggiorni tutti da vivere.

1. Atmosfera Chic Glamour: con una storia prestigiosa, la città ha saputo conservare la memoria dei re e delle regine che hanno fatto la fama internazionale di Aix les Bains. I palazzi, il casinò, l’ippodromo, le terme, il teatro romantico, sono i testimoni viventi di un’ atmosfera Belle Epoque che continua ad apportare alla città, chic, glamour ed esclusività, per una destinazione di vacanze di alta gamma.

2. Atmosfera Lusso Selvaggio: Aix-les-Bains e il lago del Bourget declinano una nuova definizione di lusso. Lontana dalle atmosfere jet set e bling-bling, l’atmosfera Lusso Selvaggio è un mix sottile fra natura intatta e qualità del servizio di alta gamma.

3. Atmosfera Epicurea: Piaceri della vita, della tavola, delle scoperte. Un approccio gourmande ai sapori locali e ai prodotti del territorio.

4. Atmosfera Rituali Improvvisati: Benessere e rimessa in forma, tempo per sè, trattamenti termali ed estetici. Da vivere in coppia o con le amiche.

5. Atmosfera Piaceri dello Sport: Dalla randonnée contemplativa all’iperattività sportiva di alto livello, lo sport si declina su tutto il territorio, con piacere ed emozione. Nell’aria, sulla terra e nell’acqua, Aix les Bains e l’ambiente attorno sono un terreno di gioco unico e un campo base eccezionale per l’Outdoor.

CONTATTO

Laurie Souvignet: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

T. 00.33.(0)4.79.88.68.22, Cel. 00.33.(0)6.19.04.82.87

www.aixlesbains.com

Fotografia Crediti : Ufficio del Turismo di Aix-les-Bains

 

NUOVI EVENTI 2016 DA VIVERE IN LIBERTÀ

O CON PROGRAMMI SU MISURA

1. Il Bicentenario dell’arrivo di Alphonse de Lamartine ad Aix les Bains e della scrittura del famoso poema « Le Lac». Tutto un anno di festeggiamenti in programma, con la valorizzazione dei principali siti di ispirazione del poeta da scoprire attraverso un percorso ludico per grandi e bambini. www.bicentenaire-lamartine.fr

2. Il 2 e 3 aprile 2016: Il Carnevale Veneziano, una sfilata grandiosa nel centro della città e in riva al lago. I riflessi scintillanti dei costumi colorati e le maschere di piume donano ad Aix les Bains un’atmosfera italiana e da «dolce vita».

3. Dal 20 settembre al 1°ottobre: Festival des Nuits Romantiques. Festival di musica classica in luoghi emblematici e storici della regione. Attorno a un artista d’eccellenza, tutta l’anima del romanticismo si riflette nel Lago di Bourget e in un territorio d’acqua e di natura selvaggia. www.nuitsromantiques.com

4. Dal 24 al 25 settembre: Meeting aereo. In un contesto naturale unico e montuoso, uno straordinario show aereo proposto con aerei leggendari e mitici, come il Rafale. Evoluzioni aeree con la partecipazione dei migliori piloti del mondo. Animazioni ed espositori www.aixlesbains.com

 

BOURG-EN-BRESSE, LASCIATEVI SORPRENDERE!

Fra Borgogna, Ginevra e Lione, fra Annecy e il Beaujolais, sulla strada di Puy-en-Velay e di Paray-le-Monial: Bourg-en-Bresse è la porta d’accesso in Francia e una base ideale per scoperte tutt’intorno!

CULTURA E PATRIMONIO

Un capolavoro del gotico flamboyant: il monastero reale di Brou, fatto costruire all’alba del Rinascimento da Margherita d’Austria per celebrare l’amore per il suo defunto marito, Filippo il Bello, duca di Savoia. Sarete affascinati dall’esuberanza e la finezza della sua architettura. Da scoprire: il polittico « Sept Joies de la Vierge », le vetrate istoriate, senza dimenticare le splendide tombe, tre chiostri, un museo di Belle Arti e le mostre temporanee. Dalla galleria al jubé, uno dei pochissimi ancora esistenti in Francia, potrete godere di una vista eccezionale sul coro e le tombe. Non a caso è stato dichiarato monumento preferito dai Francesi nel 2014. Ogni estate il festival À la folie… pas du tout, valorizza il sito con concerti e letture. Concerti del Festival di musica barocca d’Ambronay, sono ospitati qui in settembre. www.ambronay.com

Altri siti meritano una deviazione:

- I quartieri antichi di Bourg-en-Bresse e la storica farmacia

Da non perdere le case a graticcio del XV e XVI secolo, le facciate in pietra del ‘700 ornate di balconi in ferro battuto, vestigia celtiche, il portico gotico dello storico convento dei Domenicani, la co-cattedrale di Notre-Dame con la leggenda della Vergine Nera, e una sosta d’obbligo nell’antica farmacia, fra le meglio conservate ancora aperte alle visite.

- Le fattorie dai camini saraceni

Costruite a graticcio, la loro particolarità sono i misteriosi « camini saraceni » , una trentina. Molte sono aperte alle visite come ecomusei e raccontano la vita nella Bresse, la gastronomia, la scuola di una volta, i costumi e i gioielli tipici, l’agricoltura.

- L’abbazia benedettina di Ambronay: famosa per il Festival di musica barocca, racconta mille anni di storia. Fondata all’epoca di Carlomagno, propone un percorso di visita eccezionale, dal chiostro gotico alle torri all’abbaziale.

- Ars-sur-Formans, il villaggio del Saint-Curé d’Ars: da vedere la basilica restaurata, la chiesa sotterranea, la cappella del coro, la casa del curato, in un percorso fra la storia e il personaggio di Jean-Marie Vianney.

- Pérouges : una città medievale nel cuore della Dombes: antiche case di pietra e stradine di pavè in questa storica cittadina di artigiani e mercanti, uno dei Più bei villaggi di Francia

LA GASTRONOMIA

Protagonista assoluto il pollo della Bresse! L’unico al mondo a vantare una denominazione d’origine protetta, da gustare con panna e burro della Bresse e un bicchiere di chardonnay doc del Bugey (e si possono visitare anche gli allevamenti, una novità). Poi le quenelles, il formaggio. Comté, la tarte bressan... siete nel regno del grande chef Georges Blanc, una tappa gastronomica d’obbligo sulla strada delle vacanze!

www.georgesblanc.com

APPUNTAMENTI

Da giugno a settembre: Illuminazione speciale della facciata del Monastero Reale di Brou, a cura di Gilbert

Coudène, uno dei grandi artisti della Festa delle luci di Lione. Luglio 2016: Spettacolo son & lumière storico nello scenario della Ferme du Sougey, tipica fattoria della Bresse vicino a Bourg-en-Bresse , per rivivere la vita di un villaggio nella prima guerra mondiale 16-17-18 luglio: Il Tour de France a Bourg-en-Bresse.  Arrivo al parco degli uccelli di Villars-les-Dombes il 16 luglio, tappa fra Bourg-en-Bresse e la vetta del Grand Colombier, e partenza da Moirans en Montagne, nel Jura, a un’ora da Bourg-en-Bresse. L’Auberge bressane di Buellas, un nuovo hotel di charme. Alle porte di Bourg-en-Bresse, un nuovo hotel con piscina, spa, ristorante tradizionale e gastronomico. www.auberge-buellas.com

Le novità del Parco degli Uccelli: in una riserva naturale di 380 ettari, con oltre 2500 uccelli e 400 specie da tutti i continenti, è uno dei più grandi parchi ornitologici d’Europa. Nel 2016 nuovi spazi: una torre voliera, panoramica sulla Dombes, un nuovo bush australiano, un percorso di visita più ampio. E una nuova programmazione del Festival Les Musicales, che si tiene qui ogni anno a inizio luglio. www.parcdesoiseaux.com

CONTATTO

Anne Pagnotte-Biel: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

T. + 33 (0)4 74 22 49 40, Cel. + 33 (0)6 89 31 26 84

www.bourgenbressetourisme.fr

 

LIONE: GRUPPO AXOTEL CERTE STELLE BRILLANO PIÙ DI ALTRE!

Nel cuore di Lione, fra due quartieri dalla forte identità, la costellazione di alberghi del Gruppo AXOTEL vi accoglie in uno dei suoi tre hotel. Tre indirizzi, ognuno con uno stile e un’atmosfera ben distinti, che rendono ancora più famosa la destinazione. La nostra promessa? Da noi vi sentirete come a casa vostra.

I tre hotel L’HOTEL AXOTEL LYON PERRACHE, l’HOTEL CHARLEMAGNE

& LE GRAND HOTEL DES TERREAUX, comprendono:

- 300 camere

- 1 000 m2 di sale seminari

- un anfiteatro di 120 posti

- due ristoranti, Le Chalut & La Bibliothèque

 

L’HOTEL AXOTEL LYON PERRACHE***

In posizione ideale sulla Presqu’ île di Lione, fra Rodano e Saone, a due passi dalle principali attrattive della città. Potrete approfittare dei trasporti pubblici (metro, bus e tram) per scoprire Lione al vostro ritmo.

Per affari o per loisir, apprezzerete il confort e lo charme delle nostre 130 camere, la professionalità e l’ospitalità della nostra équipe, la modernità e la luminosità delle nostre 8 sale per seminari, la creatività e il sapore dei piatti serviti nel nostro ristorante Le CHALUT.

Concedetevi un momento di relax in terrazza o nei giardini dove scoprirete un’atmosfera magica, per staccare davvero e ritrovarsi in una dimensione diversa…. Confort, convivialità e carattere, nel cuore della Presqu’ île, fra Rodano e Saone.

 

L’HOTEL CHARLEMAGNE ****

Nel cuore della Confluence, il quartiere più nuovo di Lione, il nostro hotel, l’HOTEL CHARLEMAGNE, si declina in due spazi rilassanti e verdi, uniti da un giardino e una grande terrazza fiorita. La nostra location spazia fra il Rodano, la Saône e le loro rive, il nuovo quartiere degli affari, il Centro commerciale 4 stelle, il

recentissimo musée des Confluences, la Sucrière, centro d’Arte…e molto altro ancora.

 

LE GRAND HOTEL DES TERREAUX****

Nel cuore dell’area storica inserita nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco, il GRAND HOTEL DES TERREAUX è uno dei più antichi di Lione. Unisce lo spirito di una dimora storica dell’Ottocento con la luminosità innovativa di un look contemporaneo. Ogni dettaglio rivela la personalità di un luogo abitato dalla passione dei suoi ospiti e dall’anima dei suoi invitati. Un hotel di charme, in posizione ideale nella Presqu’île, vicino all’Opéra di Lione, al Théâtre des Célestins, e ai piedi del Vieux Lyon con i famosi bouchons lionesi, a due passi dalla Place des Terreaux e dal Museo di Belle Arti, vi accoglie fra i molti ospiti eccellenti che hanno firmato nel corso del tempo il nostro Libro d’oro.

CONTATTO

Fabienne Guilhem: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

T. +33 (0)4 78 37 48 04, Cel. +33 (0)6 77 27 80 28

www.hotel-lyon.fr

 

UNA VACANZA CULTURALE E GOURMANDE A GRENOBLE

A 370 chilometri da Milano, Grenoble è facilmente raggiungibile in auto, in treno e in aereo. La città si estende ai piedi di tre massicci – Vercors, Chartreuse e la catena di Belledonne – in uno scenario unico di città e montagna fra innovazione e tradizione, e un’arte di vivere che unisce grandi spazi e urbanismo.

Cosmopolita, giovane e dinamica, Grenoble racconta una storia di oltre 2000 anni e sorprende per la ricchezza del patrimonio e della sua offerta culturale: trenta musei, una decina nel centro storico (Musée dauphinois, Musée de l’Ancien Evêché, Musée Archéologique Grenoble-Saint Laurent, etc.).

Il Museo di Grenoble, considerato uno dei più prestigiosi musei d’Europa, arte antica, moderna e contemporanea e mostre esclusive (Picasso, Warhol, Chagall, Giuseppe Penone, Giacometti…). Magasin-CNAC (Centro Nazionale d’Arte Contemporanea), spazio di creatività (installazioni, pittura, scultura, foto, video, performance). E poi manifestazioni e festival tutto l’anno su temi diversi : musica (Le Cabaret Frappé), letteratura (le Printemps du Livre), enologia (Festival le Millésime), montagna (Rencontres du Cinéma de Montagne), sport (Ultra Trail dei 4 massicci)... In fatto di gastronomia, prodotti del territorio d’eccellenza e grandi chef come Christophe Aribert, chef stellato delle Terrasses d’Uriage o Laurent Gras, al Fort de la Bastille (accessibile in auto e in teleferica), e specialità come il gratin dauphinois, le ravioles, il murçon, tipica salsiccia, la caillette a base di carne di maiale. Prodotti tipici il formaggio bleu del Vercors-Sassenage DOC, la celebre Noce di Grenoble DOP, famoso liquore Chartreuse.

ARTE E CULTURA

- Stendhal: Nato a Grenoble, Henri Beyle, noto come Stendhal, ha lasciato molte tracce nella sua città: Appartamento Gagnon, Museo Stendhal, Fondo Stendhal, Biblioteca Municipale di Grenoble.

- L’artigianato dei guanti: per secoli è stato uno dei più importanti di Francia.

- Ganterie Lesdiguières – Jean Strazzeri, ultimo maestro guantaio di Grenoble

www.ganterie-lesdiguieres-barnier-grenoble.com

 

- FST Handwear – il guanto di Grenoble contemporaneo

www.fsthandwear.com

- Museo Privato del Guanto, con Monsieur Maurice Rey-Jouvin

GASTRONOMIA

La Noce di Grenoble e il liquore della Chartreuse, un incontro di gusto. Scoperta di siti dedicati a queste due specialità e incontri con chef. Grand Séchoir de Vinay: www.legrandsechoir.fr; Caves de Chartreuse: www.chartreuse.fr; la Correrie, museo della Grande

Chartreuse: http://www.musee-grande-chartreuse.fr/

 

INCONTRI CON GLI CHEF

- Christophe Aribert: Grand Hôtel d’Uriage, Restaurant Les Terrasses / www.grand-hotel-uriage.com

- Laurent Gras: Chez le Per Gras / www.restaurant-grenoble-gras.com

- Agnès Chotin: Auberge Napoléon / www.auberge-napoleon.fr

 

IDEE PER REPORTAGES

La Gastronomia del Delfinato: in autunno, incontro con la Confraternita del Bleu de Vercors-Sassenage, raccolta delle noci, visita delle Caves de Chartreuse e del Salon Dauphinois (14 - 17 ottobre 2016)

ARTE E INNOVAZIONE

«Hexagone Scène Nationale Arts Sciences - Meylan» e il CEA hanno creato da qualche anno l’Atelier Arts-

Sciences, un laboratorio comune di ricerca per artisti e scienziati. Obiettivo: incrociare gli immaginari, dinamizzare l’immaginazione.

www.atelier-arts-sciences.eu / salone Expérimenta a

ottobre www.experimenta.fr

EVENTI 2016

- Dal 23 aprile al 31 luglio: Mostra Cristina IGLESIAS, una delle più importanti scultrici spagnole contemporanee al Museo di Grenoble .www.museedegrenoble.fr.

- Dall’8 al 26 giugno: Festival Grenoble Street Art Fest – 2a edizione: il primo festival in Europa dedicato alla street art.www.streetartfest.org

- Dall’11 al 16 luglio Festival Cabaret Frappé: Festival di musiche attuali nel Jardin de Ville di Grenoble, l’evento dell’estate. www.cabaret-frappe.com

- Dal 14 al 17 ottobre: Salon Dauphinois des Métiers de Bouche. Salone della gastronomia del Delfinato,

www.salondauphinois.fr.

- Dal 29 ottobre al 29 gennaio 2017: Wassily KANDINSKY, il periodo parigino (1933-1944), al Museo di Grenoble in collaborazione con il Centre Georges Pompidou. www.museedegrenoble.fr

CONTATTO

Stéphanie Julien: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

T. +33 (0)4 76 42 96 04, Cel. +33 (0)6 46 35 45 58

www.grenoble-tourisme.com

Fotografia Crediti : Ufficio del turismo di Grenoble, Pierre Jayet, Laurent Salino.

 

QUESTO È L’ISERE!

Dalle rive del Rodano alle mitiche vette delle Alpi francesi, l’Isère è un dipartimento dai tanti volti. Qui la natura, la montagna, le città e le campagne sono spazio ideale per scoperte, per tutti.

In qualunque stagione, e per qualsiasi passione o interesse, ognuno trova qualcosa da scoprire su misura!

- Gli sportivi apprezzeranno la trentina di località di sport invernali (fra cui l’Alpe d’Huez e Les 2 Alpes), i 9000 km di sentieri attrezzati e segnalati per la randonnée e i numerosi percorsi cicloturistici.

- Gli appassionati di Storia si immergeranno nelle atmosfere del villaggio medievale di Saint Antoine, uno dei «più bei villaggi di Francia», visiteranno Grenoble e la città antica di Vienne e comprenderanno meglio la Rivoluzione Francese al Castello di Vizille.

- Quanti sono alla ricerca di spiritualità apprezzeranno il silenzio del Monastero della Grande Chartreuse e il raccoglimento di Notre-Dame de la Salette, 2° più importante luogo di pellegrinaggio di Francia.

- I melomani si lasceranno trascinare dalle note dei Festival Berlioz e Jazz à Vienne.

- Quelli che amano i bei paesaggi sperimenteranno una salita in teleferica sulla sommità della Bastille a Grenoble o un’escursione sulle spettacoli e audaci strade del Vercors.

- E in quanto ai gourmands, si delizieranno con un gratin dauphinois, il liquore della Chartreuse, la noce di Grenoble e il formaggio Saint-Marcellin.

NOVITÀ/EVENTI 2016

FESTIVAL BERLIOZ - 19 - 30 AGOSTO 2016

Il Festival Berlioz a La Côte-Saint-André, città natale del compositore romantico, riunisce ogni anno, a fine agosto, le più grandi orchestre nazionali e internazionali. Un evento famoso, per il rigore della programmazione e per la sua vocazione popolare. «I Fiori del Male o Berlioz al ballo delle streghe» è il tema scelto per l’edizione 2016. La Danza Macabra di Saint-Saëns e Una notte sul Monte Calvo di Moussorgski saranno proposte quest’anno accanto ad opere maggiori di Berlioz come la Sinfonia Fantastica, Romeo e Giulietta, Benvenuto Cellini, le Notti d’estate e Harold in Italia. Infine il Festival propone un evento musicale inedito: l’integrale delle opere di Chopin per pianoforte solo del pianista virtuoso Abdel  Rahman El Bacha. www.festivalberlioz.com

Infine il Festival propone un evento musicale inedito:  l’integrale delle opere di Chopin per pianoforte solo del pianista virtuoso Abdel Rahman El Bacha. www.festivalberlioz.com

«Kandinsky, il periodo parigino (1933-1944)» al Museo di Grenoble nell’autunno 2016, nell’ambito del 40° anniversario del Centre Pompidou. http://www.museedegrenoble.fr/

 

LE 1000 E UNA NOTTE NEI RIFUGI DELL’ISÈRE

A qualunque altitudine, i rifugi scandiscono da tempo le tappe di escursionisti, alpinisti e bikers. A volte percepiti come inaccessibili e riservati ai più allenati ed esperti, i rifugi sono però, prima di tutto, luoghi di convivialità aperti a tutti. Più che una tappa per itinerari , diventano oggi la meta per gli escursionisti che scoprono la montagna. Per una tappa gourmande, per una mostra, per osservare le stelle, per motivare i bambini o per il piacere semplicemente di trascorrere una serata e una notte nel cuore della natura e della montagna... tutte le ragioni sono buone per andare nei rifugi dell’Isère. I 38 rifugi della regione programmano per l’estate 2016 animazioni e attività da «mille e una notte» . www.refuges-alpes.com

Due ristoranti dell’Isère compaiono nell’elenco dei 1000 migliori ristoranti del mondo:

- La Pyramide a Vienne, 3 stelle Michelin, all’ 84° posto

- Les Terrasses a Uriage-les-Bains, 2 stelle Michelin, al 108° posto

L’Isère conta altri 2 ristoranti stellati :

- Il Domaine de Clairefontaine* a Chonas-l’Amballan

- Il Domaine des Séquoias* a Ruy-Montceau

www.isere-tourisme.com/selection/etoiles-michelin

 

IDEE PER REPORTAGES

Vienne, una città epicurea

- Il festival internazionale Jazz à Vienne - 28 giugno- 13 luglio 2016

- Alta gastronomia alla Pyramide** di Vienne (primo ristorante ad aver ottenuto le 3 stelle nella guida Michelin nel 1933 e oggi inserito nella 100 dei migliori ristoranti del mondo)

- I grandi vini doc della riva destra del Rodano (Côte-Rôtie, Saint-Joseph rosso e bianco, Condrieu bianco) e i vini delicati e promettenti della riva sinistra (vigneti rimpiantati dal 1996).

- L’acquavite di pera nata negli anni ’30 a Villette-de-Vienne e la visita del frutteto di peri centerari

www.vienne-tourisme.com

CONTATTO

Brigitte Roland - T.+33 (0)4 76 00 33 56, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gaétane Besson-Chavant – T. +33(0) 4 76 00 33 27, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.isere-tourisme.com

 

SAINT-ETIENNE, L’UNICA CITTÀ FRANCESE UNESCO DEL DESIGN!

Saint-Etienne è una città visionaria, creativa e di design nel cuore di un’agglomerazione verde di 45 comuni. Oltre alla Biennale Internazionale del Design, l’evento più importante e all’avanguardia, la città, sempre in movimento, propone esposizioni importanti nei molti musei (Puits Couriot-Parco Museo della Miniera, Museo d’arte moderna e contemporanea, Museo d’Arte e Industria, Museo dei Verts, la squadra di calcio) e grandi eventi tutto l’anno. Nei dintorni, le Gole della Loire o il Parco naturale regionale del Pilat sono l’occasione per itinerari e scoperte in un contesto naturale d’eccellenza.

SAINT-ÉTIENNE CITY CARD

Saint-Etienne Tourisme ha lanciato nel 2015 la Saint-Étienne City Card. Un pass che dà accesso a 16 siti turistici (Cité du design, sito Le Corbusier, visite guidate…), ai trasporti pubblici e sconti dai partner (attività, spettacoli, shopping, ristoranti). Tarife a partire da 18 euro.

Maggiori informazioni su http://www.saint-etiennecitycard.com/

 

I GRANDI EVENTI 2016/ 2017

SAINT-ETIENNE – CITTÀ SEDE DI INCONTRI UEFA EURO 2016™

Nel 2016, Saint-Étienne e la sua regione faranno conoscere ancora una volta l’animazione dei grandi raduni popolari. Dopo aver ospitato incontri mitici durante la Coppa del Mondo 1998, Saint-Étienne e il famoso stadio Geoffroy-Guichard (totalmente rinnovato) saranno lo scenario, insieme a 9 altre città francesi, a giugno, delle partite di UEFA EURO 2016™. Un grande evento di football (che festeggia quest’anno la quindicesima edizione) che rappresenta il terzo evento mediatico del mondo. In totale, nel regno della squadra dei Verts si disputeranno 4 partite fra cui una degli ottavi di finale. Saint-Étienne è una scelta logica e obbligata per il comitato organizzatore , vista la sua storia e l’amore della città per il pallone.

CANDIDATURA DELLA MAISON DE LA CULTURE – LE CORBUSIER, FIRMINY VERT AL PATRIMONIO MONDIALE DELL’UMANITÀ DELL’ UNESCO

Il 2016 sarà contrassegnato inoltre dalla risposta alla candidatura per l’inserimento nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO di diciassette opere dell’architetto Charles-Edouard Jeanneret (più noto con il nome di Le Corbusier).

Nell’ambito di questa candidatura trans-nazionale, sono state selezionate 17 opere realizzate da Le Corbusier

nel mondo, tra cui la Maison de la Culture di Firminy, comune che accoglie la maggiore concentrazione di opere dell’architetto in territorio francese (unità d’abitazione, stadio, chiesa, piscina e Maison de la Culture) conferendo al sito lo statuto di più gran sito Le Corbusier in Europa.

LA 10A BIENNALE INTERNAZIONALE DI DESIGN DI SAINT-ÉTIENNE ANNUNCIA IL NUOVO TEMA PER IL 2017: I CAMBIAMENTI DEL LAVORO.

La 10a Biennale Internazionale di Design di SaintÉtienne si interrogherà sulle mutazioni del lavoro (titolo

definitivo da stabilire). La Biennale Internazionale di Design di Saint-Étienne

festeggerà la 10a edizione per un mese, dal 9 marzo al

9 aprile 2017. La direzione scientifica è affidata al Polo ricerche della Cité du design sotto la direzione di Olivier Peyricot.

 

WWW.FRANCE.FR

The First Luxury of The World

World D.W.C. Studio Copyright © 2014. All Rights Reserve