Serata prestigiosa a Milano nella cornice del Bulgari Hotel per presentare la leggendaria catena  Lucien Barrière,  una storia di eccellenza dell’ospitalità francese iniziata oltre un secolo fa, nel 1912, con l’apertura del famoso Normandy di Deauville.Alla presenza di Pascal Visintainer,  Direttore commerciale e marketing e di Christian Kergal, direttore di Atout France Italia, insieme ai partner dell’evento, le  Galeries Lafayette - altra eccellenza del commercio francese - e la regione  Parigi Ile de France, e agli operatori del turismo d’affari e alla stampa, si è celebrato il prestigio della catena, che, come ha sottolineato Christian Kergal “è un fiore all'occhiello dell'offerta alberghiera francese   e veicola lo spirito e l'immagine di un'accoglienza di altissimo livello. Il gruppo Lucien Barrière è  un esempio del savoir faire nel settore alberghiero, ha esteso i propri servizi ai casinò e ha investito anche all' estero. Le energie che investe per sviluppare la propria attività in questo periodo di crisi sono davvero notevoli”
Oggi il gruppo è il n.1 in fatto di casinò, con 39 casinò in Europa, ed è  leader negli hotel di lusso, con 17 hotel in Francia e 1 in Marocco, oltre a 130 bar e ristoranti, e 4 brasseries Fouquet’s, che riprendono la grande tradizione della brasserie parigina (oltre a Parigi, a Cannes, Marrakech e Tolosa). Senza dimenticare centinaia di spettacoli all’anno in alberghi e resort. E i casinò di nuova generazione, da Tolosa a Lille, La Baule, Ouistreham, Le Touquet, Nizza…
Gli alberghi Barrière hanno ospitato star da tutto il mondo: da Audrey Hepburn a Clint Eastwood, Brigitte Bardot, Catherine Deneuve, Sharon Stone, Brad Pitt, Marion Cotillard è una lunga lista quella delle star che hanno scelto la catena, il cui legame con il cinema è consolidato, a cominciare da Cannes, scenario del festival più famoso del mondo.  Quartier generale il mitico Majestic Barrière, fondato nel 1952, proprio sulla Croisette, davanti al Palazzo dei Festival.  Il direttore generale del Polo Alberghiero di Cannes Pierre Louis Renou ha rievocato la storia e l’attualità del lussuoso palace,  349 camere e suites, una sala cinema per proiezioni private che permette  di vedere film in 2D o 3D, piscina esterna riscaldata tutto l’anno e la Spa My Blend by Clarins. E due ristoranti celebrati, il Fouquet’s Cannes e la Petite Maison de Nicole a cui si aggiungono una spiaggia privata totalmente rinnovata con ristorante e una base nautica, La Plage – Majestic Barrière. Senza dimenticare il famoso Bar del Fouquet’s e la Rotonde Louise Pommery , nei giardini dell’Hôtel.
Mentre il direttore Charles Richez ha presentato lo charme-design dell’altro hotel Barrière di Cannes, il Gray d’Albion, votato al lusso eco-responsabile nelle sue 199 camere e suites. Servizio  impeccabile,eleganza discreta, arredi chic, fra modernità e tradizioni barocche, fanno anche del Gray d’Albion il rifugio prediletto delle star, a pochi passi dalla famosa Croisette.
E nuovi progetti firmati Lucien Barrière stanno già prendendo forma…appuntamento nel 2016! - www.lucienbarriere.com
 
Per saperne di più: Barbara Lovato Responsabile Ufficio Stampa & P.R. Atout France – Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  -www.rendezvousenfrance.com