Il ristorante à la carte “L’Orangerie” del CastaDiva Resort  & SPA a Blevio in provincia di Como offre una cucina tradizionale italiana e locale, e propone pasta fresca, pane, dolci fatti in casa e piatti preparati con prodotti freschi locali e di stagione,  100 coperti per banchetti, con allestimento che prevede tavoli da 10 posti con un numero complessivo di 70 coperti. Lo chef Alessio Mecozzi , con un curriculum di tutto rispetto, nasce in Germania a Bonn per poi tornare nella città di origine, a Grottaferrata, un paese dei castelli romani. Frequenta la scuola alberghiera di Marino e inizia subito a lavorare nella Hotellerie presso Hotel  Helio Cabala di Marino che si avvale della consulenza di Sergio Mei, Executive Chef dell’hotel Four Seasons di Milano, che poi seguirà a Milano per un periodo di stage. Mecozzi poi torna ai Castelli Romani per l’apertura dell’hotel cinque stelle lusso Villa Grazioli, dove lavorerà per due anni girando tutte le partite per capire meglio la ristorazione d’albergo. Parte poi per i Caraibi dove sarà parte integrante dell’apertura del Carenage Bay Resort di Canouan come responsabile della linea hot kitchen del ristorante centrale. Alle esperienze nelle hotellerie di lusso italiana ed internazionale (Porto Cervo, Toscana, St. Tropez, New York) tra cui emergono l’hotel Lord Byron di Roma, Il Castello del Nero sulle colline del Chianti e l’Hotel K Club ad Antigua, si affianca un importante periodo trascorso al fianco dello chef Antonello Colonna (1 stella Michelin). Per una breve periodo lascia il mondo degli hotel passando agli yacht charter di lusso, sul MY Dionea girando in lungo e largo il mediterraneo e cucinando per diverse personalità del mondo dello spettacolo e della politica. Mai stanco di mettersi alla prova, sposa il progetto di CastaDiva Resort & SPA dove oggi riveste la posizione di Executive Chef. Tra le sue specialità:  Polipo in tempura di peperoncino su crema di scalogno e agrodolce alla menta,  Fois gras in panino al pepe di Sawarak,  Insalata di campo con cedro e polvere di liquirizia,  Triglia ripiena di patate affumicate, su porri e cipollotto con gelatina di birra, Raviolacci striati al cioccolato con cinghiale in dolce forte su pesto di pinoli e uvetta,  Crema di patate e porro con ceci e funghi di bosco, Pappardelle alla clorofilla di basilico, con pomodorini e parmigiano Vacche rosse 36 mesi, Vermicelli “Pastificio dei Campi” con fagioli neri, pomodori canditi, gamberi e pane profumato alle acciughe, Tronchetto di vitella su patate e cavolo nero con castagne e funghi Shitake. www.castadivaresort.com