E’ nelle Hautes-Côtes de Nuits, sulle alture di Nuits-Saint-Georges, che si innalza questa struttura meravigliosa. La famiglia Postanque ci vive da più di 150 anni. Il padre dell'attuale proprietario piantò una tartufaia (querce, noccioli, pini…) nella sua proprietà, circa 20 anni fa.

Thierry approfittò subito del posto per effettuare delle dimostrazioni di caccia al tartufo con il suo cane. Oggi questo castello, privato dal XVII secolo, accoglie nelle antiche scuderie, la boutique de L’Or des Valois. L’Or des Valois é una boutique che abbonda di delizie e di prodotti derivati del Tartufo di Borgogna. Vorreste lasciare a bocca aperta i vostri amici? Passate dalla boutique per scoprire prelibatezze al tartufo da condividere con i vostri amici. Nella stagione, la nostra attività di raccoglitori-negozianti permette di proporvi del tartufo fresco (Tartufo di Borgogna/Tartufo Estivo).

Thierry é il promotore della creazione di prodotti derivati al 100% dalla Borgogna e mettono in primo piano i prodotti locali. Se vi parliamo di salsicciotti, di mostarda, di Ratatruffe o ancora, del nuovo Truffillé (Jambon Persillé al tartufo), non avete già l’acquolina in bocca ?

Dei prodotti al tartufo made in Italy completano la nostra gamma. Un posto diventato insostituibile per i palati più fini. Se vi state chiedendo perché la boutique é stata chiamata così, andateci di persona e chiedete a Thierry, sarà un piacere per lui raccontarvi la loro storia…

 

 

 

 

 

L’Or des Valois

Intervista a Thierry Bezeux

 

Thierry, una boutique dedicata ai tartufi, la scommessa non era scontata, l’idea originale. Da dov’é venuta tale idea?

La fondazione dell’azienda L’Or des Valois, dedicata in generale ai tartufi e in particolare al Tartufo di Borgogna, é avvenuta in seguito alla mia conversione (avevo appena lasciato il mondo dell’industria). Da un lato, l’idea era quella di ritornare alla natura, e dall’altro quella di difendere uno dei nostri tesori gastronomici locali conosciuti allora da pochissime persone: il Tartufo di Borgogna.

 

Quando é cominciata quest’avventura?

 

Ho iniziato nel 2003. Sono già passati 10 anni, un percorso davvero faticoso!

 

Come li hai vissuti i primi anni?

 

La mia attività è stata caratterizzata per cinque anni da partecipazioni a fiere e mercati per proporre dei tartufi freschi di stagione e dei prodotti derivati del tartufo durante tutto l’anno. Tutto cio’ non é stato facile ma ne é veramente valsa la pena soprattutto quando oggi vedo i risultati. Ne sono molto orgoglioso.

Perché al Castello d’Entre deux Monts ? E’ un luogo magnifico ma che nello stesso tempo sembra lontano da tutto….

Un giorno, ho appreso che il proprietario di un Castello, iscritto nel nella lista dei monumenti storici, possedeva una tartufaia. La posizione del Castello, nelle hautes cotes di Nuits Saint Georges, a due passi dalla « Route des Grand Crus », mi ha dato l’idea di creare qualcosa di inedito che avrebbe messo insieme la scoperta del patrimonio, della storia del posto, la storia dell’architettura con quella della natura e la gastronimia. E’ cosi’ che ho conosciuto il proprietario del posto in questione, il Signor Postanque, al quale ho illustrato la mia visione delle cose. Lui ha subito aderito al progetto e da cio’ abbiamo potuto subito mettere in atto una prestazione : « Tartufi e Castello » che ha rapidamente sedotto i visitatori.

 

E per l’indomani?

 

Più il tempo passa, più il riconosciemento della nostra attività aumenta. I nostri clienti, provenienti da tutto il mondo, sono sempre di più. Noi abbiamo un obiettivo preciso di fidelizzazione della nostra clientela, soprattutto quella locale. Questo é molto importante perché induce a condividere il rispetto per il territorio comune. Nei nostri obiettivi rientra anche quello di continuare a completare e amplificare la nostra gamma di prdotti derivati del Tartufo. La riorganizzazione e il rinnovamento dei nostri locali sono in corso per accogliere i nostri clienti in condizione di comfort ottimali. L’equipe si é solidificata e rinforzata da poco e abbiamo intenzione dI continuare per questa strada per integrarci alla dinamica collettiva del territorio.