L’HOTEL  MAJESTIC BARRIERE OFFRE A CIASCUNO DEI SUOI OSPITI MOLTO DI PIÙ DELLA VISTA SUL MARE.  CON LA SUA SPIAGGIA PRIVATA, LI TRASPORTA IN RIVA AL GRAND BLEU.

In aprile, la clientela del Majestic Barrière non esita a smentire il famoso proverbio (aprile, non ti scoprire): e si scopre giusto un po’ per approfittare dei primi raggi di sole sulle sdraio della spiaggia del Majestic Barrière, la spiaggia di sabbia privata del palace. La clientela di questo bello stabilimento balneare si divide in due clan distinti. Da un lato, gli adepti dei lettini materasso sulla sabbia, che per nulla al mondo si allontanerebbero da lì, dall’altro, gli irriducibili del pontile e delle sedie a sdraio. Un gran classico del dolce far niente tipico di Cannes. Strano però: stare senza far nulla spesso stuzzica l’appetito… o almeno è quanto viene da pensare vedendo il successo del B sud, il ristorante sulla spiaggia. Una piacevole tavolozza di beige, mobilio elegante, qualche oggetto in ferro battuto: la sala concilia un’anima elegante e una casual. La terrazza? In pieno sole, di fronte al Grand Bleu. La carta? È ovviamente di ispirazione mediterranea: farfalle ai calamari e fonduta di pomodori, fletto di merluzzo al forno, spaghetti di zucchine, spiedino d’agnello ai peperoni e verdure di Provenza, pesce del giorno intero alla griglia… Per tutte le età Altro appuntamento imperdibile dei vacanzieri: la base nautica, alla fine del pontile, affollata in particolare dagli appassionati di wake-board, sci nautico e paracadute ascensionale. È il feudo di Patrick Yver, il responsabile da ormai trent’anni. La sua prima stagione risale al 1981. “Ero ancora un giovane pescatore quando Lucien Barrière in persona mi ha offerto questa straordinaria opportunità” ama ricordare. E ha saputo mostrarsene degno fdelizzando una bella clientela, e accogliendo con la medesima affabilità gente comune come le star. Il suo più bel ricordo? “La magnifca Laetitia Casta a cui ho fatto fare, in pieno Festival, un giro in paracadute ascensionale, e indossava un meraviglioso abito di alta moda.” Non sono solo i grandi rimasti bambini a divertirsi su questa spiaggia. Anche i piccoli. Naturalmente, gli junior non flano a folle velocità dietro a un fuoribordo. Si dedicano ad attività meno pericolose. Quelle proposte dal Club Diwi che, in luglio e agosto, accoglie la giovane clientela del Majestic Barrière per dei bei pomeriggi di gioco, lettura, attività manuali (ceramica, stickers, scubidù, mosaico…). www.lucienbarriere.com; www.rendezvousenfrance.com