“E’ una casa rosa appesa ad una collina…” come dice la famosa canzone di Maxime Forestier… Un rifugio discreto di sette camere e suite, nello stile neo provenzale, con una vista da togliere il fiato  in questo delizioso paese nel Sud della Francia: Saint Paul de Vence, frequentato dall’intellighenzia artistico- letteraria di questo piccolo mondo ( Yves Montand ci giocava alla pétanque (le boccie) come anche Cocteau, Picasso, Hartung e tanti altri ancora..).

Ogni camera è dotata anche di un cucinino privato  e sul prato è a disposizione una bella piscina.  I mobili sono stati scelti con cura  e amore dalla proprietaria, Brigitte Thomas Joyeux, normanna di origine,  che spiega la presenzadi uno splendido armadio normanno oppure altri preziosi pezzi di Granville. All'inizio questa Maison D'Hotes fu la casa di vacanza dei genitori di Brigitte, la proprietaria, e negli anni '70 questa villa fu poi venduta ad un privato. Successivamente Brigitte  e suo marito decisero di ricomprarla e nel 1995  di ristrutturarla completamente trasformandola così in un gioiello. Frequentata da una clientela piuttosto intellettuale essendo vicina alla Fondazione Maeght  (uno dei più famosi musei che propone opere di Picasso, Mirò, Cocteau, Hartung etc..).  La direttrice di questa Maison, Josephine, veglia notte e giorno su questa struttura molto protetta (allarmi e telecamere sono ovunque e il parcheggio è super controllato). Josephine coccola tutti i suoi ospiti e prepara delle favolose colazioni :  i cestini di frutti freschi scolpiti sono una vera opera d’arte, e poi formaggi, torte, yogurt, croissant, marmellate con baguette croccanti, spremute..Regna un’atmosfera di casa di famiglia, tranquilla e ritirata dal paese, fuori uso turistico, che  permette di riposarsi e ritemprarsi circondati dalla quiete più assoluta. Un vero paradiso.

www.une-maison-a-saint-paul-de-vence.com